Categorie di visto USA non immigrante

Panoramica

I visti non immigrante sono rivolti a persone che desiderano recarsi negli Stati Uniti in via temporanea per turismo, affari, lavoro temporaneo, studio o cure mediche. Per informazioni complete sui viaggi negli USA e sui visti, visitare il sito Web http://www.travel.state.gov.

Pianificate le cose con largo anticipo. Si consiglia vivamente di aspettare ad acquistare i biglietti aerei fino a quando il viaggiatore non abbia ricevuto un visto valido. Il biglietto non è richiesto al momento dell'intervista per la richiesta di visto.

Tutti i viaggiatori devono essere consapevoli del fatto che il possesso del visto non garantisce l'accesso negli Stati Uniti. Il Dipartimento di Sicurezza Nazionale (DHS - Department of Homeland Security) ha l'autorità di rifiutare l'ammissione e di limitare la durata del soggiorno negli Stati Uniti. Ulteriori informazioni riguardanti l'ingresso negli Stati Uniti sono disponibili su https://travel.state.gov/content/travel/en/us-visas/visa-information-resources/all-visa-categories.html.


Categorie di visto per visitatori

(B) VISITATORE: AFFARI, TURISMO, CURE MEDICHE

Il visto per visitatori è un visto non immigranti per persone che desiderino entrare temporaneamente negli Stati Uniti per affari (B1), inclusa la partecipazione a meeting o conferenze professionali; per piacere, incluse vacanze, visite ai parenti o terapie mediche (B2) o una combinazione di entrambi (B1/B2) per un periodo massimo di sei mesi.

(C) TRANSITO negli STATI UNITI

Persone che viaggiano tra due Paesi stranieri e che devono transitare negli Stati Uniti come parte del viaggio.

  • Un membro di un equipaggio che si rechi negli Stati Uniti come passeggero per raggiungere una nave o un aereo necessita di un visto di transito. Si vedano le informazioni sul visto per membri di un equipaggio.
  • Un viaggiatore che si imbarca presso un porto straniero su una nave da crociera o altra imbarcazione che si diriga verso una destinazione straniera diversa dagli Stati Uniti se nel corso del viaggio l'imbarcazione approda negli Stati Uniti, necessita di un visto di transito o di un altro visto non immigrante.

Categorie di visto per studio

(F/M) STUDENTE ACCADEMICO O DI LINGUE / STUDENTE PER STUDI NON ACCADEMICI/PROFESSIONALI

Solitamente un richiedente che si reca negli Stati Uniti per frequentare un corso di studi approvato necessita di un visto studenti.

Nel momento in cui lo studente viene accettato dalla scuola americana che intende frequentare, questi verrà iscritto nel sistema SEVIS (Student and Exchange Visitor Information System). Istruzioni in merito alla tassa SEVIS I-901 e alle firme associate tramite il sistema SEVIS saranno fornite dalla scuola americana. La scuola inserirà il nome del richiedente principale nel sistema SEVIS, insieme ai nomi di tutti i familiari che intendono viaggiare con lui per generare i moduli I-20 necessari. Ciascun membro della famiglia deve ricevere il proprio I-20. Se i membri della famiglia non fanno richiesta con il richiedente principale, sarà richiesta una copia dell'I-20 originale emesso dalla scuola del titolare principale del visto. Per saperne di più, recarsi al sito Web del programma SEVP (Student and Exchange Visitor Program) dell'ICE (Immigration and Customs Enforcement) americano.

Gli studenti che desiderino proseguire gli studi possono richiedere un nuovo visto in qualsiasi momento, purché abbiano mantenuto il proprio status di studenti e i loro dati SEVIS (http://www.ice.gov/sevis) siano aggiornati. Gli studenti che desiderino proseguire gli studi possono entrare negli Stati Uniti in qualsiasi momento prima dell'inizio dei corsi.

(J) VISITATORE PER PROGRAMMI DI SCAMBIO CULTURALE

I visti per visitatori per programmi di scambio culturale (J-1) sono visti non immigranti per soggetti idonei alla partecipazione a programmi di scambio negli Stati Uniti. Visitare il sito Web del Dipartimento di Stato in merito al programma visto per scambio culturale all'indirizzo http://j1visa.state.gov/programs per saperne di più sui requisiti del programma, le norme che lo riguardano e molto altro.

Una volta ammesso nel Programma di Visitatore per Scambi Culturali con gli Stati Uniti, il viaggiatore verrà iscritto nel sistema SEVIS (Student and Exchange Visitor Information System). La maggior parte dei Visitatori per Scambi Culturali di tipo J-1 devono pagare la tassa SEVIS I-901. (Se il Programma di Scambio Culturale J-1 consente al coniuge e/o ai figli di accompagnare il visitatore, i membri della famiglia non sono tenuti a pagare questa tassa.) Lo sponsor del programma fornirà al visitatore per il programma di scambio culturale un modulo DS-2019 da presentare all'intervista per il visto. Se il programma consente al coniuge e ai figli di partecipare, ciascun membro della famiglia riceverà un Modello DS-2019 per la richiesta di visti J-2. Per saperne di più sul SEVIS e sulla tassa SEVIS I-901, recarsi al sito Web del programma SEVP (Student and Exchange Visitor Program) dell'ICE (Immigration and Customs Enforcement) americano.


Categorie di visto per lavoro

(D) MEMBRI DI EQUIPAGGIO

I visti per membri di equipaggio (D) sono visti non-immigranti, per persone che lavorano a bordo di navi (ad esempio navi da crociera o pescherecci), o per compagnie aeree internazionali negli Stati Uniti; il loro impiego è richiesto per normali operazioni e servizi.

Esempi di scopi di viaggio che richiedono un Visto per Membri di Equipaggio (D):

  • pilota o assistente di volo su un aereo di linea
  • comandante, ingegnere, o marinaio su una nave
  • bagnino, cuoco, cameriere, estetista, o altro personale di servizio su una nave da crociera
  • tirocinante a bordo di una nave scuola

Se un richiedente è un passeggero in viaggio per raggiungere la nave sulla quale lavorerà, occorrerà anche un visto di transito (C1) e dovrà portare con sé una lettera da parte del proprio datore di lavoro o di un agente del datore di lavoro che confermi che il transito è necessario. La sezione consolare emetterà un visto congiunto C1/D se il programma di reciprocità del Paese di nazionalità del richiedente lo consente. Per maggiori informazioni si vedano i programmi di reciprocità per ciascun Paese alla pagina https://travel.state.gov/content/travel/en/us-visas/Visa-Reciprocity-and-Civil-Documents-by-Country.html

Nota Bene: I membri di equipaggio di aerei o navi, che fanno domanda per entrambi i visti B1/B2 e C1/D, devono compilare un modulo di richiesta di visto on-line DS-160, pagare una tassa di richiesta di visto (MRV) e fissare un appuntamento per un visto C1/D.

(I) RAPPRESENTANTI DEI MEDIA e GIORNALISTI

Per risultare idonei per il visto (I) addetti ai media, i richiedenti devono dimostrare di essere debitamente qualificati per tale visto. Il visto per i rappresentanti dei media è destinato ai rappresentanti dei media esteri, inclusi membri della stampa, di radio, industrie cinematografiche o della stampa le cui attività sono fondamentali per la funzione di media estere quali cronisti, troupe cinematografiche, editor e persone che ricoprono simili ruoli, che si recano negli stati Uniti per svolgere la loro professione. Il richiedente deve essere impegnato in attività idonee per conto di un'organizzazione facente parte dei media e avente sede in un Paese straniero. Per essere idoneo per il visto per rappresentanti dei media, l'attività deve fondamentalmente fornire informazioni ed essere in generale associata con il processo di raccolta delle notizie o con il riferire avvenimenti correnti. Anche la cronaca di eventi sportivi rientra tra le attività idonee per un visto per addetti ai media. Altri esempi comprendono, ma non solo, le seguenti attività legate ai media:

  • I dipendenti principali di mezzi dell'informazione esteri impegnati nel filmare eventi di attualità o documentari.
  • Membri dei media impegnati nella produzione o distribuzione di film saranno unicamente idonei per un visto per media se il materiale filmato sarà utilizzato per divulgare informazioni o notizie. Inoltre, la fonte e distribuzione principale dei fondi deve essere al di fuori degli Stati Uniti.
  • Giornalisti che lavorano con regolare contratto: Persone che detengono credenziali emesse da un'organizzazione giornalistica professionale se lavorano a contratto su un prodotto da utilizzarsi all'estero da un mezzo di informazione o culturale per diffondere informazioni o notizie non primariamente intese per intrattenimento commerciale o pubblicità.
  • Dipendenti di una società di produzione indipendente qualora tali dipendenti detengano credenziali emesse da un'organizzazione giornalistica professionale.
  • Giornalisti stranieri che lavorano per un ufficio distaccato all'estero o una sussidiaria di un network, un giornale o un altro mezzo di comunicazione americano se il giornalista si reca negli Stati Uniti per riferire di avvenimenti USA unicamente per un pubblico straniero.
  • Rappresentanti accreditati di uffici turistici, controllati, operati o sussidiari in tutto o in parte di un governo straniero, impegnati principalmente nella distribuzione di informazioni ai visitatori in merito a tale Paese.

(E1/E2) COMMERCIO/INVESTIMENTO

Il visto per commercio (E1) o investimento (E2) è rivolto un cittadino di un Paese con il quale gli Stati Uniti intrattengono un trattato di commercio e navigazione che si rechi negli Stati Uniti per portare avanti attività commerciali importanti, incluso il commercio in servizi o tecnologie, principalmente tra gli Stati Uniti e il Paese del trattato, o per sviluppare e dirigere le operazioni di un'azienda nella quale il cittadino stesso abbia investito o intenda investire, un capitale consistente. Per un elenco di Paesi partecipanti, fare riferimento alla pagina https://travel.state.gov/content/travel/en/us-visas/visa-information-resources/fees/treaty.html.

La classificazione non immigrante E1 consente ai cittadini di un Paese avente un trattato di essere ammessi negli Stati Uniti unicamente per svolgere attività di commercio internazionale in proprio.

La classificazione non immigrante E2 consente ai cittadini di un Paese avente un trattato di essere ammessi negli Stati Uniti quando investono notevoli capitali in un'azienda americana.

Per maggiori informazioni, si veda la pagina https://travel.state.gov/content/travel/en/us-visas/employment/treaty-trader-investor-visa-e.html

(E3) PROFESSIONISTA SPECIALIZZATO AUSTRALIANO

Questa classificazione di visto riguarda cittadini australiani che si recano negli Stati Uniti per svolgere in via temporanea un lavoro specializzato. Poiché l'E3 è un visto specifico per i cittadini australiani, informazioni maggiormente dettagliate si possono trovare alla pagina https://travel.state.gov/content/travel/en/us-visas/visa-information-resources/all-visa-categories.html.

(H, L, O, P, Q, R) LAVORATORI TEMPORANEI o TIROCINANTI

Se un richiedente desidera lavorare temporaneamente negli Stati Uniti come non immigrante, in base alle leggi USA sull'immigrazione al richiedente occorre un visto specifico, basato sul tipo di lavoro che il richiedente svolgerà. La maggior parte delle categorie di lavoratore temporaneo richiede che il possibile datore di lavoro o agente del lavoratore compili una petizione I-129 che deve essere approvata dall'Ufficio di Cittadinanza e servizi di Immigrazione U.S.A (USCIS) prima che il richiedente possa presentare domanda di visto. Per maggiori informazioni, si veda la pagina http://www.uscis.gov/portal/site/uscis.

I soggetti possono presentare domanda per un visto da lavoratore temporaneo unicamente dopo che il datore di lavoro abbia presentato la petizione I-129 e che l'USCIS l'abbia approvata. L'USCIS emetterà quindi un Modulo I-797 che reca un numero di ricevuta di conferma. Tale numero è richiesto per poter fissare un appuntamento tramite questo servizio. Copie cartacee dei moduli I-797 e/o I-129 non sono necessarie.

(H1-B) Personale altamente specializzato – I richiedenti questo visto possiedono la capacità di applicare nozioni altamente specializzate, in via teorica e pratica, che richiedono il completamento di studi di specializzazione di livello superiore. In questa categoria rientrano anche le modelle e progetti di ricerca e di sviluppo governativi o progetti di cooperazione amministrati dal Dipartimento di Difesa.

(H-1B1) Accordo di Libero Scambio (Free Trade Agreement - FTA) Professionale - questa categoria di visti è stata creata in base agli accordi di libero scambio tra Stati Uniti e Cile e tra Stati Uniti e Singapore. I lavoratori temporanei H-1B1 sono definiti come persone che svolgeranno servizi in occupazioni specialistiche su base temporanea.

I richiedenti il visto H-1B1 dovranno presentare un'offerta di lavoro da un datore di lavoro negli Stati Uniti ed una domanda approvata dal Dipartimento Certificato del Lavoro (Certified Department of Labor). Una petizione per lavoro non-immigrante non è necessaria. Per ulteriori informazioni sul visto H-1B1, si prega di visitare il sito https://travel.state.gov/content/travel/en/us-visas/employment.html.

(H2-A)Lavoratori agricoli stagionali – Il visto H2-A consente ai datori di lavoro statunitensi di portare lavoratori stranieri negli Stati Uniti per svolgere lavori agricoli temporanei per i quali non è disponibile manodopera americana.

(H2-B) Lavoratori temporanei o stagionali non agricoli – Il programma H2-B per lavoratori temporanei non agricoli consente a datori di lavoro americani di portare lavoratori stranieri negli Stati Uniti per svolgere lavori temporanei non agricoli.

(H3) Tirocinanti (non medici o accademici) – Questo tipo di visto è designato a consentire a cittadini stranieri di recarsi negli Stati Uniti per ottenere formazione in svariate aree tra cui agricoltura, commercio, comunicazioni, finanza, governo, trasporti, professioni, nonché in aree puramente industriali.

(L) Personale trasferito all'interno di una stessa compagnia – Questo visto è inteso per i richiedenti i quali, durante i tre anni precedenti la richiesta di visto, sono stati impiegati all'estero in maniera continuativa per almeno un anno e che sono in procinto di essere assegnati ad una succursale, affiliata o consociata negli Stati Uniti, con mansioni manageriali, direttive o altamente specializzate. Il visto L consente a un datore di lavoro americano di trasferire un funzionario o un dirigente dagli uffici di una delle sue succursali all'estero ad uno dei suoi uffici negli Stati Uniti. Il visto consente inoltre ad un'azienda straniera che ancora non dispone di un ufficio affiliato statunitense di inviare un funzionario o un dirigente negli Stati Uniti al fine di fondarne uno.

Una azienda multinazionale avente un ufficio negli Stati Uniti può presentare richiesta per singoli dipendenti o può ottenere un'autorizzazione denominata petizione L blanket con la quale più dirigenti e funzionari possono entrare negli Stati Uniti. Per maggiori informazioni in merito all'idoneità per l'L blanket, si veda la pagina http://www.uscis.gov/portal/site/uscis.

Una volta che colui che avanza la petizione ottiene l'autorizzazione L blanket, singole richieste devono essere compilate per conto di ciascun richiedente che intende entrare negli Stati Uniti con una categoria L.

(O) Persone dalle capacità straordinarie – Il visto O è destinato a soggetti dotati di una straordinaria abilità nelle scienze, in campo artistico, dell'educazione, del commercio o atletico o che abbiano dimostrato di aver ottenuto risultati eccezionali in ambito cinematografico o televisivo e che siano riconosciuti a livello nazionale o internazionale per tali risultati. Include coloro che prestano servizi indispensabili a supporto delle persone di cui sopra.

(P) Atleti, artisti o intrattenitori riconosciuti a livello internazionale – Per un visto P, il richiedente deve recarsi negli Stati Uniti individualmente o in gruppo allo scopo di:

  • partecipare a una specifica competizione sportiva come atleta o come membro di un gruppo di intrattenimento. Richiede un riconoscimento delle prestazioni sostenute a livello internazionale.
  • svolgere attività nell’ambito di un programma di scambio reciproco tra un’organizzazione degli Stati Uniti e un’organizzazione di un altro Paese.
  • eseguire, sviluppare, interpretare, rappresentare, guidare o insegnare uno spettacolo o una presentazione unica o tradizionale etnica, folcloristica, culturale, musicale, teatrale o artistica.

Include coloro che prestano servizi indispensabili a supporto delle persone di cui sopra.

(Q) Visitatore partecipante a programmi di scambio culturale internazionale – Questo visto ha lo scopo di fornire formazione pratica, impiego e condivisione della storia, della cultura e delle tradizioni del Paese originario del richiedente. Il visto non immigrante Q è destinato a programmi di scambio culturale internazionali designati dal servizio USCIS (Ufficio di Cittadinanza e Servizi Immigrazione degli Stati Uniti).

(R) Lavoratore religioso – Il visto lavoratore religioso (R) è per richiedenti che intendono entrare negli Stati Uniti per lavorare con funzioni religiose in via temporanea.

I lavoratori religiosi comprendono persone autorizzate, da una organizzazione riconosciuta, a espletare mansioni religiose e altre attività solitamente svolte da membri autorizzati del clero di tale religione e lavoratori coinvolti in una vocazione o occupazione religiosa.

  • Il richiedente deve essere membro di una denominazione religiosa avente un'organizzazione bona fide senza scopo di lucro negli Stati Uniti.
  • La denominazione religiosa e il suo affiliato, se applicabile, sono esenti da tasse o idonei allo stato di esentasse.
  • Il richiedente è stato membro della denominazione per i due anni precedenti la presentazione della domanda come lavoratore religioso. Il richiedente intende lavorare come ministro di tale denominazione o con un'occupazione o vocazione religiosa per un'organizzazione religiosa bona fide, non a scopo di lucro (o per un affiliato esentasse di tale organizzazione).

(TD/TN) PROFESSIONISTA NAFTA

L'accordo nordamericano per il libero scambio (NAFTA - North American Free Trade Agreement) crea speciali rapporti economici e commerciali tra Stati Uniti, Canada e Messico. Il visto per professionisti non immigranti NAFTA (TN) consente ai cittadini di Canada e Messico, in qualità di professionisti NAFTA, di lavorare negli Stati Uniti in un'attività commerciale preorganizzata per un datore di lavoro statunitense o straniero. I soggetti che sono residenti permanenti ma non sono cittadini di Canada o Messico non sono idonei a lavorare come professionista NAFTA. A coloro che dipendono da un titolare di visto TN sarà emesso un visto TD.

I professionisti provenienti da Canada e Messico possono lavorare negli Stati Uniti alle seguenti condizioni:

  • Il richiedente è un cittadino di Canada o Messico
  • La professione rientra nell'elenco NAFTA
  • La posizione negli Stati Uniti richiede un professionista NAFTA
  • Il richiedente messicano o canadese deve lavorare con un incarico predefinito a tempo pieno o a tempo parziale
  • Il richiedente messicano o canadese ha le qualifiche richieste per la professione

Altre categorie di visto non immigrante

(T) VITTIMA DEL "TRAFFICO"

I titolari di visti T sono stati vittime di una grave forma di tratta di persone. Il traffico di esseri umani, anche noto come tratta di persone, è una forma di schiavitù moderna in cui i trafficanti attirano i soggetti con false promesse di impiego e di una vita migliore. I trafficanti spesso si approfittano di soggetti poveri e disoccupati che non hanno accesso ai servizi sociali. Lo stato di non immigrante T (visto T) protegge le vittime di traffico di esseri umani e consente loro di rimanere negli Stati Uniti per aiutare nelle indagini o in cause per traffico di esseri umani.

Le vittime del traffico possono ottenere lo stato T unicamente negli Stati Uniti. Per maggiori informazioni, si veda la pagina http://www.uscis.gov/portal/site/uscis. Il ruolo delle ambasciate e dei consolati USA è unicamente quello di elaborare le richieste per i familiari derivanti da quelli cui è già stato assegnato lo stato T negli Stati Uniti.

(U) VITTIMA DI ATTIVITÀ CRIMINALI

La classificazione di visto U è disponibile per vittime straniere qualificate di attività criminali designate che aiutano nelle indagini o nelle cause riguardanti attività criminali. I soggetti inviano direttamente una petizione all'USCIS e lo stato di non immigrante viene assegnato dall'USCIS tramite una petizione autorizzata. Entrambi i richiedenti, principale e derivativo, una volta ottenuto lo stato U possono richiedere visti U presso Sezioni Consolari all'estero. Lo scopo del visto U è quello di concedere alle vittime di determinati crimini uno stato legale temporaneo e la possibilità di lavorare negli Stati Uniti per un periodo massimo di 4 anni.